Vulci

Antica e splendente città etrusca, Vulci sorge nel territorio della Tuscia viterbese, tra i comuni di Canino e Montalto di Castro sulle rive del fiume Fiora, a circa un’ora di macchina dalla nostra struttura dirigendosi verso la provincia di Viterbo e il Lazio.

Il parco costruito intorno a queste rovine si estende per ben 120 ettari ed è aperto tutto l’anno (se escludiamo il periodo che va dal 25 dicembre al 1 gennaio). L’ingresso al parco ha un costo di 8 euro. 

La città di Vulci fu una delle più importanti città-stato di tutta l’Etruria, ed ebbe un significativo ruolo nei commerci con la Grecia e le altre regioni del Mar Mediterraneo. Fu distrutta dai Romani nel 280 a.c.

Oggi dell’antica città rimangono imponenti ruderi, molti dei quali ben conservati, sia del periodo etrusco che di quello romano.
La cinta muraria realizzata in blocchi di tufo con cinque porte di accesso (di cui tre ancora visibili e in ottimo stato), l’acquedotto romano, il tempio grande risalente al IV secolo a.c, la Domus, sono solo alcune delle meraviglie che si possono ammirare.
Nel parco sono inoltre presenti anche alcune necropoli, tra le più celebri quelle di Cavalupo, Poledrara, Campo Maggio, la Tomba François (la più famosa), la Tomba dei Tori.
Nel castello del parco, risalente al XII secolo, è invece allestito un interessante museo che espone molti dei reperti rinvenuti nella necropoli e nella città antica nel periodo che va dal III millennio a.C. fino all’epoca romana. Nato come abbazia benedettina dedicata a San Mamiliano, il Castello di Vulci sorge in prossimità del Ponte del Diavolo. Il museo si articola su due piani, particolarmente interessante la collezione di ceramiche che raccontano le attività produttive e gli scambi commerciali della città sempre in epoca etrusca e romana.

Sentieri, percorsi di trekking tra le bellezze e la storia di questa parte della Maremma laziale, il Parco Archeologico di Vulci è un’altra perla che merita assolutamente una visita.  

DA NON PERDERE A VULCI

Terme di Vulci

A pochi chilometri dal parco archeologico (circa 6) troviamo le Terme di Vulci che rappresentano una delle attrazioni principali della Tuscia viterbese.
Un angolo di relax immerso nella natura con piscine naturali che si sposano alla perfezione con i campi di olivi che circondano la struttura.
Le acque termali delle quattro piscine partono da una temperatura di 42 gradi fino ad arrivare a 30 e sono l’ideale per il trattamento di malattie artroreumatiche e dermatologiche.
Le terme provviste di tutti i servizi sono aperte tutti i giorni ed hanno un prezzo di 17€ per i giorni feriali e 25€ per i festivi.

COME RAGGIUNGERE VULCI

Antico Casale di Scansano – Vulci 50,4 km (56 minuti circa)