A pochi minuti dal nostro Casale si trova il paese di Scansano, un antico borgo adagiato sulle colline maremmane.
Di origine medievale è famoso in tutto il mondo per il suo vino: il Morellino di Scansano.

Il centro storico del paese è molto caratteristico, vi si accende partendo da Piazza Garibaldi e attraversando una
grande porta di origine cinquecentesca, tra le vie si possono apprezzare numerosi edifici di origine medievale,
tra i più importanti Palazzo Vaccarecci, la chiesa di San Giovanni Battista, il Palazzo Pretorio, l’antico Ospedale
dei pellegrini, il teatro Castagnoli (ristrutturato di recente). Le antiche mura cittadine sono ancora riconoscibili
sugli edifici del centro storico e in alcuni tratti percorribili a piedi, da qui è possibile ammirare il panorama delle
colline circostanti.

COSA VEDERE A SCANSANO

Museo Archeologico e della Vite e del Vino

Una delle attrazioni principali del borgo di Scansano è il Museo Archeologico e della Vite e del Vino che si trova all’interno del Palazzo Pretorio nell’omonima piazza. Il museo è stato inaugurato nel 2011 e offre una panoramica sulla storia della presenza umana nell’età antica nella valle dell’Albegna raccogliendo anche i reperti dell’abitato etrusco di Ghiaccio Forte. Questo insediamento si trova a circa 12 km da Scansano, fondato nel IV secolo a.c. fu distrutto dai romani nel 280 a.c. quando essi conquistarono la città di Vulci. L’antica città si sviluppava su due collinette, una collina ospitava l’area di culto, l’altra un’area adibita a zona metallurgica, e nella parte centrale si trovava il centro abitato circondato da mura. Quest’area archeologia è liberamente accessibile.
Il Museo della Vite e del Vino è indirizzato non soltanto all’informazione sui vini prodotti nel comprensorio ma anche alla valorizzazione della cultura e delle tradizioni del territorio, avendo come filo conduttore questo prodotto. Il percorso museale è suddiviso in aree diverse: storica, delle produzioni, del “ciclo della vite e del vino”, delle tradizioni, delle informazioni.
Altri luoghi di interessa da visitare a Scansano e dintorni sono il borgo di Pereta, il Castello di Montorgiali, la villa di Montepò.

Morellino di Scansano

Una menzione particolare merita il Morellino di Scansano, il prodotto principe di questa zona che ha reso il paese famoso in tutto il mondo. Il Morellino ha raggiunto il riconoscimento della Denominazione di Origine Controllata nel 1978, e nel 2006 la Denominazione di Origine Controllata e Garantita. Prodotto da disciplinare con uve di vitigno Sangiovese (Morellino) per l’85% e per la restante parte da vitigni a bacca nera non aromatici, occupa a livello geografico la fascia collinare della provincia di Grosseto tra i fiumi Ombrone e Albegna. In questo territorio vi sono decine e decine di cantine produttrici molte delle quali visitabili, disponibile per degustazioni e acquisto dei vini. I vini locali insieme alla cucina possono essere apprezzati anche nelle numerose enoteche e ristoranti che si trovano nel centro storico cittadino. Nel mese di settembre a Scansano si svolge la Festa del Vino, una festa popolare durante la quale vengono aperte le cantine e si possono degustare i vini locali. 

GLI EVENTI DI SCANSANO

Morellina Classica Festival

APRILE – OTTOBRE

Un Festival internazionale di musica classica di Scansano che si svolge da aprile a ottobre con tanti appuntamenti anche itineranti su tutto il territorio locale e nazionale.

Sagra del Tortello

II DOMENICA MAGGIO – FRAZ. POGGIOFERRO

L’infiorata si svolge ogni anno in occasione del Corpus Domini. Per le vie del centro storico vengono realizzate numerose immagini religiose e non fatte con fiori, foglie e altri elementi naturali. 

L'alba a Ghiaccio Forte

1° DOMENICA DI LUGLIO

Un evento molto importante dedicato al mondo del vino. Si svolge sempre la sera del 10 agosto, in concomitanza con la notte di San Lorenzo. L’evento fa parte di un circuito nazionale legato a l’associazione Città del Vino e Movimento Turismo del Vino. Per le vie del centro storico ogni locale come ristoranti, vinerie ed enoteche propone un proprio piatto tipico in assaggio e ad esso viene abbinato il vino di un’azienda agricola locale. Un evento che permette di scoprire i sapori del territorio. 

Festa dell'uva

SETTEMBRE

Una festa che riporta Pitigliano indietro nel tempo, una rievocazione storica che ci riporta alla corte di Niccolò III Orsini che fu signore di Pitigliano. Durante i giorni della festa (di solito tre) si può assistere a cortei storici con abiti dell’epoca, spettacoli vari con giullari e circensi, un mercato permanente a tema rinascimentale allestito in Piazza della Repubblica. Inoltre, giunti all’ora di cena si può avere l’onore di mangiare alla corte del conte Orsini, nella piazzetta interna del palazzo.

COME RAGGIUNGERE SCANSANO

Antico Casale di Scansano – Scansano 3,4 km (8 minuti circa)