Una perla tutta da scoprire situata a sud dell'Arcipelago Toscano di fronte al Monte Argentario, l’Isola del Giglio con i suoi 21 kmq di estensione, è la seconda isola più grande dell’arcipelago (la prima è l’Isola d’Elba).

Spiagge con mare cristallino, storia, natura la
rendono una delle mete più ambite di questa parte della Toscana.
La costa è estremamente varia con spiagge più ampie e sabbiose e calette particolari di rara bellezza. Le acque sono ovunque
limpidissime apprezzate anche dagli amanti delle immersioni. Sull’isola sono presenti numerosi percorsi pedonali, perfetti per chi
vuole godersi il panorama, inoltre sono da visitare per motivi diversi i tre paesi che compongono l’isola. Giglio Castello, Giglio Porto
e Giglio Campese. L’Isola è famosa anche per la produzione di un vino particolare e molto forte l’ansonaco dell’Isola del Giglio, coltivato in piccoli terrazzamenti a picco sul mare. Il territorio comunale dell’Isola rientra inoltre nella DOC “Ansonica Costa dell’Argentario”.
Questo vino viene celebrato anche in una festa che si svolge a settembre la Festa dell’Uva e delle Cantine.

COSA VEDERE ALL'ISOLA DEL GIGLIO

Giglio Porto

Giglio Porto, si trova sulla costa orientale dell’Isola del Giglio ed è l’unico porto dell’isola.
È qui che arrivano i traghetti da Porto Santo Stefano.
Piccolo e pittoresco, con casette colorate i suoi piccoli vicoli sono ricchi di negozi e di ottimi ristoranti.
Sempre al Porto si trova la Torre del Saraceno, una torre visitabile risalente al XVI secolo.

Giglio Castello

Giglio Castello si trova invece nella parte più alta dell’isola ed è un borgo di origine medievale. Cinto da mura e dominato dalla Rocca Aldobrandesca è anch’esso costituito da piccoli vicoli molto suggestivi e ricco di attività quali ristoranti e negozi.
È questo il posto più bello per godere dei panorami dell’isola ed è da qui che partono molti di quei sentieri pedonali che permettono di raggiungere vari posti sull’isola.

Giglio Campese

Giglio Campese è invece il centro abitato più piccolo che si affaccia sul versante occidentale. Prettamente turistico, qui si trova la spiaggia più grande di tutta l’isola (spiaggia di Campese). 

Spiagge

Sull’isola sono diverse le spiagge per chi ama godersi una vacanza al mare, inoltre i 28 chilometri di costa sono l’ideale per essere circumnavigate con un’escursione in barca e scoprire qualche scogliera o caletta nascosta. Andiamo a vedere quali sono le principali.
Spiaggia di Campese
È la più grande spiaggia dell’isola e l’insediamento turistico più importante. Molto ampia ha una sabbia grossolana di colore rosso/arancio. Molto bella per godersi un tramonto vista l’esposizione a ponente. Lungo la spiaggia si trovano numerosi bar e locali per la vita mondana notturna. Poco prima di entrare nel paese c’è anche l’unico campeggio dell’isola.
Spiaggia delle Cannelle
Situata sulla costa orientale al sud del porto ed è la seconda spiaggia per dimensioni dopo Campese. Sabbia bianca finissima aiuta anche il colore delle acque che sono poco profonde. Si può raggiungere da Giglio Porto anche a piedi attraverso un sentiero piuttosto semplice.
Spiaggia delle Caldane
È La più piccola dell’isola situato a sud della spiaggia delle Cannelle ed è raggiungibile solo via mare o a piedi. Circondata da rocce di granito con sabbia dorata è rimasta molto selvaggia nonostante sia frequentata da centinaia di bagnanti tutte le estati.
Spiaggia dell’Arenella
La spiaggia dell’Arenella si trova sulla costa orientale al nord del porto ed è la terza spiaggia del Giglio per grandezza. Spiaggia molto scenografica con colori da mare tropicale. Sabbia leggermente grossolana e di colore dorato chiaro, sul fondale è presente anche la roccia.

Isola di Giannutri

È la più meridionale tra le isole dell’arcipelago toscano fa parte del comune dell’Isola del Giglio (circa sei miglia a sud-st rispetto ad essa).
Di piccole dimensioni è un vero e proprio paradiso incontaminato senza strutture ricettive particolare e addirittura senza strade.
In inverno è abitata da una ventina di persone. Su questa piccola isola la natura la fa da padrona con i fondali incontaminati, perfetti per chi ama immersioni
Per chi ama il trekking invece vi sono dei percorsi attraverso la macchia mediterranea. L’isola si può raggiungere da Porto Santo Stefano (circa un’ora di traversata).
Tutta l’isola fa parte di un’area protetta.

GLI EVENTI DELL'ISOLA DEL GIGLIO

Festa dell'uva

SETTEMBRE

Nel suggestivo borgo medievale di Giglio Castello, una festa che è un tributo alla produzione enologica dell’isola. La Festa dell’Uva si svolge in periodo di vendemmia, ai vini vengono abbinati piatti tipici locali il tutto nelle antiche cantine del borgo. La festa richiama ogni anno tantissimi turisti.

COME RAGGIUNGERE L'ISOLA DEL GIGLIO

Antico Casale di Scansano – Isola del Giglio 474,6 km (2 ore e 30 minuti circa)