Promontorio che sovrasta la Maremma affacciato sul Mar Tirreno e collegato alla terra ferma da tre lingue di terra sulla Laguna di Orbetello, il Monte Argentario rappresenta una meta importante a livello turistico per la Toscana e per tutta Italia.

Ai piedi di questo promontorio troviamo due paesi (che ricadono sotto l’unico comune del Monte Argentario) Porto Santo Stefano
e Porto Ercole. Di dimensioni differenti sono entrambi antichi borghi di pescatori e oggi importanti centri turistici. Punto di forza di
questa zona è sicuramente il suo paesaggio.
Sul Monte Argentario (alto 635 metri), nella parte interna del promontorio vi sono numerosi sentieri per gli amanti del trekking e
della mountain bike che risalgono dal mare attraverso la macchia mediterranea.
Le spiagge sono molto variegate, esistono numerose calette da scoprire per tutto il perimetro del monte con fondali rocciosi e
grotte, perfetti per chi ama le immersioni. Vi sono molte scogliere isolate e selvagge che scendono verso il mare, alcune da
raggiungere attraverso sentieri o via mare con la barca. Inoltre, sono vicine le due spiagge sabbiose orbetellane, ovvero le due
lingue di terra che collegano l’Argentario alla terraferma: la Feniglia e la Giannella.
Questa zona era già frequentata in antichità e ha conservato alcuni elementi importanti come i forti spagnoli e le torri di
avvistamento (Stato dei Presidi). Altro elemento importante di questa zona è quello enogastronomico. Tanti prodotti del mare con
piatti tipici di pesce come la zuppa ma anche ottimi vini e oli per una cucina che comprende anche cacciagione delle zone più
interne.
Altra particolarità del Monte Argentario è la strada panoramica che costeggia la parte del promontorio che si affaccia sul mare
aperto e va da Porto Santo Stefano a Porto Ercole. Con la macchina non è percorribile interamente mala parte che è possibile fare
con l’auto merita una visita per ammirare il bellissimo panorama.

I BORGHI DEL MONTE ARGENTARIO

Porto Santo Stefano

È il più grande dei paesi del Monte Argentario sede del porto dal quale si raggiunge l’Isola del Giglio.
Importante centro turistico di tutta la zona è dominato dall’alto dalla Fortezza spagnola del XVII secolo.
Il centro storico è costituito da una serie di viuzze e scalinate molto particolari che scendono verso il mare e il porto.
Il lungomare e Piazza dei Rioni merita sicuramente una passeggiata, qui sono presenti numerosi locali dove è possibile assaggiare i piatti tipici della tradizione marinara locale e molto altro.

Porto Ercole

Porto Ercole era un antico borgo di pescatori e oggi famosa località turistica.
Il nucleo abitativo più antico è racchiuso dentro le mura, sovrastato dalla Rocca Spagnola.
Essendo tutto pedonalizzato la zona del porto si può visitare con una piacevole passeggiata.
Molto suggestive sono le fortezze spagnole edificate durante lo Stato dei Presidi che sovrastano il paese dall’alto e dalle quali si possono godere bellissimi panorami.
Nel piccolo porto sono oggi ormeggiati bellissimi yatch essendo una zona molto frequentata da vip, ma si possono vedere anche i pescatori alle prese con la pesca del giorno sulle loro graziose imbarcazioni.

LE SPIAGGE DEL MONTE ARGENTARIO

I Bagni di Domiziano
Piccola spiaggia libera e sabbiosa situata poco prima di Porto Santo Stefano nella zona dove un tempo vi era la villa dei Domizi Enobabrbi. Ancora oggi durante la bassa marea si possono vedere riaffiorare le antiche vasche usate per l’allevamento del pesce.

Soda e Pozzarello
Si trovano dopo i Bagni di Domiziano sempre in direzione PSS. La Soda è una spiaggia ciottolosa libera sia libera che con stabilimento. Pozzarello che si trova immediatamente dopo è invece una baia più ampia e sabbiosa facilmente raggiungibile dalla strada principale


Il Moletto
Piccola spiaggia sabbiosa situata dentro al centro abitato di Porto Santo Stefano per questo molto comoda. Sempre dentro il paese si trova anche la spiaggia della Caletta e quella della Cantoniera

Cala Grande
Si trova sulla strada panoramica ed è la cala più frequentata dalle imbarcazioni. Qui vi sono tre spiagge ciottolose e si raggiungono attraverso un sentiero di circa 500 metri.

Cala del Gesso
Probabilmente la spiaggia più bella dell’Argentario. Si raggiunge percorrendo la panoramica da Porto Santo Stefano per circa 6 chilometri e poi proseguendo per un sentiero pedonale. Anche questa è una spiaggia di ciottoli situata in questa bellissima insenatura. Sulla parte destra si possono vedere i resti di una torre di avvistamento spagnola. Poco oltre si trova Cala del Bove.

Mar Morto
Si raggiunge attraverso un sentiero ed è una cala circondata da una barriera rocciosa che impedisce l’arrivo diretto delle onde formando delle piscine naturali. Il fondale di questa cala è molto particolare, tra i migliori dell’Argentario.

Spiaggia Lunga
Si trova a Porto Ercole percorrendo la panoramica e proseguendo poi attraverso un sentiero pedonale. Una volta arrivati si trova sia la spiaggia libera sia lo stabilimento con il noleggio ombrelloni.

Cala Galera
Si trova poco prima di Porto Ercole ed è molto semplice da raggiungere in auto. Si tratta di una spiaggia abbastanza ampia di sabbia con basso fondale

GLI EVENTI DEL MONTE ARGENTARIO

Processione con benedizione del mare

PASQUA

 La domenica di Pasqua a Porto Santo Stefano una processione alle prime luci dell’alba. Una ricorrenza tra le più sentite in paese.

La Notte dei Pirati

MAGGIO

A Porto Ercole tre giorni di festa nel borgo antico con scenografie a tema piratesco.

Palio marinaro

15 AGOSTO

Il Palio Marinaro dell’Argentario si svolge il 15 agosto a Porto Santo Stefano. Si tratta di una gara a colpi di remi tra i quattro rioni del paese: Croce, Fortezza, Pilarella e Valle. La regata è di circa 4000 metri e richiama una grande quantità di pubblico. 

COME RAGGIUNGERE IL MONTE ARGENTARIO

Antico Casale di Scansano – Monte Argentario 47 km (54 minuti circa)